Vai al contenuto
24 Maggio 2011 / miglieruolo

Uomo per metà

Che cosa è un uomo se non l’intero di qualcuno che, per completarsi ulteriormente, opera per salire all’altezza della sua propria umanità; e a tal fine si affatica e gode?
Quest’uomo può essere colto in un punto qualsiasi del suo cammino. Che lo si incontri nell’inizio o alla fine del percorso, non cambia molto,

la considerazione che gli spetta è la medesima. Poiché lo si compatisce se gli occorre ancora lavorare molto, si è contenti per lui se ci si rende conto che è molto avanti nel processo di civilizzazione.
Diverso è il caso di chi, preda dei propri vizi, si sia ridotto a non avere altro riferimento al mondo che quelli. Uomo che pratica l’inclemenza nei confronti del prossimo proprio perché l’ha adottata verso se stesso. Non vi può essere nulla di peggio, condizione più disgraziata di colui che abbia optato per un aspetto del suo voler essere umano in favore dell’altra. La persona non è più tutta, intera, ma solo la metà soggetta agli istinti e soggetta alla tirannia di un IO ipertrofico. In questo caso la considerazione sarà inquinata da un inevitabile moto di pietà.
Prendete il caso di un ambizioso, arrogante, tutto menzogna e apparenza, gran venditore di fumo, famoso per le sue lussurie e la mancanza di scrupoli; uno che pur avendo il cammino costellato di pietre preziose non se ne è saputo contentare. Uno cullato dal canto delle sirene dei cortigiani e assordato dal fragore di continue ovazioni che salgono da tutti gli spalti, le platee, gli anfiteatri (purché, s’intende, continui a mostrarsi generoso del suo e di quello dello Stato). Uno che ha voluto riplasmare la realtà e le persone che l’abitano a suo esclusivo uso e consumo. Che diremo di quest’uomo se non che i demoni dei vizi sono tutti con lui, padroni nel servirlo in attesa di presentargli il conto? Un conto salato, fatto di orrore per se stesso e di assenza di vere relazioni con il mondo. A cui spetta il plauso fanatico, privo di discernimento, mai fondato su stima vera (non lo si definisce infatti con frasi del tipo i suoi affaretti lui se li sa fare… quello? Un furbacchione da niente! ecc. ecc.). diremo una sola cosa: che egli è uomo per metà, uno che ha ucciso la parte alta che è in ognuno (cuore e cervello) e vive soltanto della parte bassa, quella che vive sotto l’ombelico. La stessa a cui ormai è affidata la direzione di tutto il resto, intelligenza e sentimenti inclusi.
Mi chiedo quanto possa durare un uomo così. Sostenuto dall’astuzia animale e dal portafogli. Un anno due tre… nessuno lo può dire. Non io certo. Dipende dalle riserve di anima che sta buttando a mare, quanto piccola sia la parte di coscienza che sopravvive (se grande difficilmente si spingerebbe fino all’orlo del baratro). Non sarà giunti a quel punto nulla di straordinario. Salvo che i vizi che fino a questo punto lo hanno servito, vorranno essere a loro volta serviti. Costi quel che costi. Anche a costo dei benefici pregressi che pure gli hanno procurato.
E in effetti…
Sembra si sia al dunque. Mezzo uomo, mezzo marito, mezzo amante (amante dal culo flaccido) può solo strepitare, pretendere una mezza pietà.
Intanto, poveretto, persino con un certo anticipo, persino nelle urne dimezzato!
Mauro Antonio Miglieruolo

One Comment

Lascia un commento
  1. cristina bove / Mag 24 2011 18:35

    A uno di mezza tacca che non si è ancora reso conto di essersi venduto per qualcosa che non potrà mai ottenere, statura, bellezza, giovinezza… E che ha creduto di rimpiazzarle con il potere economico, non resta che avviarsi alla fine.
    Se solo questo uomo dimezzato pensasse con una testa intera anziché con le due inferiori, avrebbe almeno dovuto immaginare che quelli come lui fanno una brutta fine, lo insegna la storia.
    Nessuna civiltà è durata, figuriamoci un’inciviltà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: