Vai al contenuto
15 ottobre 2011 / miglieruolo

Le ricette di Dost Distren 1

 

Prima proposta di Dost Distren, cuoco astrale e coprotagonista del romanzo “La Corsa e l’Infinito”,

di  Claudia Marinelli. Un saggio del romanzo può essere reperito al seguiente indirizzo:

http://www.edizionidellavigna.it/collane/FER/002/FER002.htm

 

 

SOUFFLÉ DI BAKKIO

 

            Il bakkio è un crostaceo retestre di colore blu brillante che vive sui fondali non troppo profondi dei mari di Retra. Ha ben 17 zampe disposte in cerchio sulla parte inferiore della sua solida corazza.  Il corpo allungato è protetto da una solida corazza. Si muove sulle diciassette zampe attaccate all’addome. Sulla parte superiore della corazza ha due lunghe chele, con le quali copre la bocca come se avesse paura di dire stupidaggini. Si nutre di piccole piante marine. È un animale generoso: rinnova una volta l’anno tutta la sua carne e la regala a chi la vuole mangiare. Praticamente per tutto l’anno duplica il suo corpo protetto dalla corazza e, a lavoro ultimato, apre il suo guscio e lascia la vecchia polpa azzurra sul fondale. Nessun pesce su Retra caccia il bakkio, si presume per rispetto, e i retestri si sono adeguati alla tradizione ittica.

            Si consiglia per questa ricetta di usare la polpa di granchio sulla Terra, anche se si perderà la bellezza dell’azzurro brillante del piatto.

Ingredienti

 

200g. di polpa di bakkio fresca

250g di besciamella

3 tuorli d’uovo

4 chiare d’uovo

sale, pepe

Burro per imburrare la teglia

Un po’ di pan grattato

Cuocere la polpa di bakkio a pezzetti con poca acqua, sale e pepe. Frullare la polpa cotta con il suo poco liquido di cottura. Unirla  in una insalatiera alla besciamella insieme ai tuorli d’uovo.

Montare le chiare a neve ben ferma e unirle alla besciamella e bakkio un cucchiaio alla volta delicatamente.

Imburrare una teglia da forno con bordi alti e poi passarci il pan grattato perché il soufflé non si attacchi.

Versare nella teglia il composto di bakkio. Cuocere in forno per 25 – 30 minuti a 180°. Servire  ben caldo

I consigli di Dost Distren

 

Il segreto di tutti i soufflé è quello di montare sempre almeno una chiara in più dei corrispondenti tuorli che si sono messi nell’impasto. Si possono anche usare due o tre albumi in più se la dose del soufflé è raddoppiata.

Il soufflé va servito appena uscito dal forno, se lo si lascia in forno troppo a lungo o non lo si consuma subito si sgonfierà facilmente.

Annunci

2 commenti

Lascia un commento
  1. Claudia. / Ott 16 2011 07:27

    Che piacere ritrovare qui una ia ricetta!

  2. Claudia. / Ott 16 2011 07:39

    Che piacere trovare una mia ricetta qui!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: