Vai al contenuto
30 gennaio 2012 / miglieruolo

DEDICATO ALLE DONNE INTELLIGENTI

Ricevo e pubblico volentieri il testo che segue. Con una unica annotazione (mi perdonino le donne). Che il paragone non tiene. Qualsiasi donna avrebbe ben figurato al cospetto di un imbecille simile.

Non occorre abbassare tanto l’uomo, per far risaltare il migliore acume della donna. Ché non basta un genio a pareggiarne le accortezze.
Mauro Antonio Miglieruolo
——

DEDICATO ALLE DONNE INTELLIGENTI
Anche se non pratica del lago, la moglie decide di uscire in barca. Accende il motore e si spinge ad una piccola distanza; spegne, butta l’ancora e si mette a leggere il suo libro.
Arriva una guardia forestale in barca. Si avvicina e le dice: — Buongiorno, Signora, che cosa sta facendo?
— Sto leggendo un libro, risponde lei (pensando “non è forse ovvio?!”)
— Lei si trova in una zona di pesca vietata, aggiunge la guardia.
— Mi dispiace, agente, ma non sto pescando. Sto leggendo.
— Sì, ma ha tutta l’attrezzatura. Per quanto ne so, potrebbe cominciare in qualsiasi momento. Devo portarla con me e fare rapporto.
— Se lo fa, agente, dovrò denunciarla per molestia sessuale, dice la donna.
— Ma se non l’ho nemmeno toccata! ribatte la guardia forestale.
— Questo è vero, ma possiede tutta l’attrezzatura. Per quanto ne so potrebbe cominciare in qualsiasi momento.
— Le auguro buona giornata, Signora, e la guardia se ne va.
MORALE: Mai discutere con una donna che legge: è probabile che sappia anche pensare.
(gentile invio di Claudio Santarelli)

4 commenti

Lascia un commento
  1. Claudia Marinelli / Gen 30 2012 12:30

    Che carina!

  2. iraida2 / Gen 31 2012 08:51

    E’ talmente divertente che si può anche far finta che non ci sia una MORALE.
    Proprio carina, davvero!
    Un saluto

  3. miglieruolo / Gen 31 2012 15:04

    Grazie Iraida2. Soprattutto dell’acutezza del commento.
    Fingo insieme a te che non ci sia la morale che invece c’è (non amo censurare). Una giunta che credendo valorizzare, svalorizza. Il mio commento infatti aveva proprio questo fine: Non limitare l’intelligenza alle sole donne che leggono. Nella mia vita ho constatato, mai malvolentieri, che anche quelle che non leggono e le analfabete lo sono. Più intelligenti.
    Per fortuna che ci amano, altrimenti sarebbe proprio dura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: