Vai al contenuto
28 marzo 2012 / miglieruolo

Accettare i sacrifici in silenzio…

Un caro saluto dal governo
da:
http://lunanuvola.wordpress.com/2012/03/23/un-caro-saluto-dal-governo/
di Maria G. Di Rienzo

“Tesoro, ascolta: che tu viva o muoia non fa per noi nessuna differenza. Fai parte della massa di sfigati che non contano niente. Noi rispondiamo ai “mercati”, che sono molto più importanti di te, lo capisci, vero? Naturalmente la parola “mercati” te la sbattiamo addosso in senso metafisico, per darti l’idea di un potere trascendente ed incontrollabile, ma il significato reale della frase è che rispondiamo unicamente ai “proprietari” (di cui tra l’altro facciamo parte, ci mancherebbe): proprietari di terre, corporazioni ecomiche, risorse, titoli, finanze, eccetera.

Certo, siamo molto educati ed ascoltiamo tutti, – anche se è una vera noia, quanto tempo sprecato! – persino i sindacati, persino il Parlamento. Ma poi, com’è giusto, decidiamo noi. Non è previsto che le negoziazioni o gli incontri o le proteste o le discussioni cambino qualcosa nei nostri programmi, meno che mai è previsto che noi si possa ritirarli e farne di altri. E per favore non tirare il ballo la Costituzione, la democrazia, il pluralismo, i diritti umani. In bocca nostra sono una verniciata di belle maniere, in bocca tua sono parole sconce, pigre, assistenzialiste e irrealizzabili. Andiamo tutti in chiesa di domenica, ma guardaci bene in faccia: ti pare che possiamo credere in fregnacce quali la fratellanza umana o “ama il prossimo tuo”? Lo sanno anche i cani che demolire lo Statuto dei Lavoratori, o legiferare sulle intercettazioni per coprire il didietro a un paio di nani e ballerine, o “riformare” per la cinquantecinquesima volta la magistratura tentando di ridurla ad uno strofinaccio per scarpe firmate, sono cose che non hanno niente a che fare con il risanamento dei conti pubblici. Ma possono risanare e rimpinguare i conti privati dei membri del nostro club. Spiacenti, ma tu non hai la vip card d’accesso. Accettalo e fa’ i tuoi sacrifici in silenzio. E’ permesso parlare di noi solo componendo odi ed elegie. Smettila di chiamarci “crudeli”, di inveire contro noi, di incitare all’odio. Non costringerci a fartela pagare ancora più cara, ok? Un caro saluto con il dito medio, il tuo governo.” Maria G. Di Rienzo

One Comment

Lascia un commento
  1. guido mura / Mar 28 2012 11:25

    Il governo non risponde ai “proprietari”, ma ai ricchi, che possono anche permettersi di non essere “proprietari”. La distinzione tra proprietari e proletari è ottocentesca. Gli alti dirigenti, i principi del foro, i baroni della medicina, i giornalisti di fama, gli artisti e gli sportivi affermati, alcuni politici ecc., guadagnano cifre indecenti e possono persino permettersi di non essere proprietari e di non essere strozzati da una tassazione sulle proprietà o da un’eventuale patrimoniale. Una persona che vive viaggiando per il mondo da una suite all’altra non è proprietario, ma è straricco. Ebbene, secondo me, questi sono i veri privilegiati. Una retribuzione che sia superiore al doppio della retribuzione media dovrebbe essere illegale e considerata indegna dalla società. Invece il nostro sistema economico incoraggia queste forme distorte di guadagno e le pone come modello. Anzi è il concetto stesso di retribuzione che dovrebbe essere superato. Sarà utopistico, ma lasciatemi sognare un mondo in cui l’attività di un uomo in favore della società sarà retribuita con una stretta di mano e con tanta stima, perché comunque l’uomo, solo per il fatto di esistere, avrà già diritto al sostentamento e non avrà bisogno di arricchire per garantirsi contro futuri tempi cupi. Per quanto riguarda il presente, continuo a diffidare di tutti quelli che guadagnano più di 2000 euro al mese o poco più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: