Vai al contenuto
19 aprile 2012 / miglieruolo

Steatite di Cristina Bove

Semplice e diretta, alla prima lettura non aveva funzionato. Alla terza l’ho trovata irrinunciabile. Come un bicchier d’acqua, avendo sete.
Spero capiti anche a voi, come a me, di ripeterla. Nel vostro silenzio abituale.


Mauro Antonio Miglieruolo

Steatite

di Cristina Bove

I corpi essendo opachi

rei confessi


d’essersi condannati alle misure


tratteggiati di spalle


-divisi da divise-


nelle trincee d’imbastiture


imbracciano parole

http://ancorapoesia.wordpress.com/2012/02/14/continua/

One Comment

Lascia un commento
  1. cristina bove / Apr 19 2012 23:39

    ho dimenticato ancora una volta il giovedì qui.
    questa volta ero convinta che fossimo a mercoledì.
    comunque voglio ringraziarti

    imbracciando parole, buona notte.
    cb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: