Vai al contenuto
24 maggio 2012 / miglieruolo

Punte d’acciaio di Cristina Bove

Una piccola perla. Una delle tante. Un’Ostrica Generosa le produce per noi!


Mauro Antonio Miglieruolo
—-
—-
Punte d’acciaio
di cristina bove

prende nel centro delle costole

sferra l’attacco un’alleanza con

piume d’oca selvatica il volo

è salto di squilibri tattici

gocciolare di sole e la colomba grigia

picchiettare la neve

una che pensa d’essere una

che intanto guarda una

che si distoglie una

che madre una

che gesto una

che nero

presidiate da qualche forma astratta

proiettate nei pixel

mutuate da files

vasistas a ghigliottina

lingue saette

ora che si è strappata

una di me che si diluvia dentro

altre che non la sanno confortare.

Annunci

7 commenti

Lascia un commento
  1. cristina bove / Mag 24 2012 12:56

    è una delle mie scaturite come spiegazione a me stessa. Tentata spiegazione.
    Non ho ancora capito perché mi parlo, e a chi…

    grazie, Mam

  2. domenica luise / Mag 24 2012 17:38

    Quest’unità è la somma di tutte le nostre diversità interiori ed anche dei contrasti con noi stesse. Parliamo da sole (o quasi) per farci compagnia e accorgerci di esistere, ma alla fine tutto si chiarisce: esistiamo perché amiamo. È questo il sillogismo. Chi non ama non c’è. E generiamo perché amiamo: figli e poesia. Non presumo di addentrarmi in questo mistero perché ne vedo un filo che non basta alla logica, ma quel filo di ragnatela sospesa intendevo esprimerlo. E l’unica salvezza sta nell’amore, non c’è altro né lasciamo altro.

    • miglieruolo / Mag 24 2012 19:48

      Una piccola chiosa. Ammetto che la salvezza risieda nell’amore. A patto che ci si ricordi che la maggioranza delle persone non vive costantemente l’amore; a volte ci si collega con questa grande corrente, a volte no. Eppure lo stesso si è, vivi, veri, reali: per la capacità intrinseca di provare l’amore. A condizione che si finisca con il praticarlo. Perché altrimenti la vita risulterebbe sprecata. Per le donne questo è più facile. L’amore è parte della loro esistenza, delle esperienze alla quali sono legate. L’amore per i figli è solo un aspetto. Ma, consideriamo, l’umanità solo per metà è donna. L’altra metà dipende dalle donne per entrare nel mondo dell’amore.
      Purtroppo non sempre queste ultime, esacerbate da tante prevaricazioni, sono ben disposte a insegnare agli uomini.
      Ma questo è tutto un altro discorso ch ci porterebbe molto lontano.

      • cristina bove / Mag 24 2012 22:20

        sarebbe davvero un discorso di tale ammpiezza!…
        grazie ancora dell’ospitalità, e buona serata.

    • cristina bove / Mag 24 2012 22:19

      Grazie, Mimma, della tua presenza e relativo profondo commento.
      Sono d’accordo con te quasi su tutto. ma credo anche che bisogna tenere conto che c’è una metà, come dice Mauro, che di questo amore vive di riflesso.
      Alle donne è più facile amare, è vero, la donna accoglie, l’uomo si proietta.
      ma insieme con la buona volontà di entrambi le cose andrebbero certamente meglio.

Trackbacks

  1. il giovedì « cristina bove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: