Vai al contenuto
6 settembre 2012 / miglieruolo

Logos a quinte mnemoniche di Cristina Bove

Cristina dice: ma i rospi
non li ho mai digeriti facilmente.

Come tutti, d’altronde. I rospi non si digeriscono facilmente. Neppure i solipsismi, le cadute e i voli, per i quali si paga un alto prezzo. Basterebbe tenere a bada la mente e né i buttafuori, né il vino annacquato potrebbe alcunché contro di noi. Neppure i rospi potrebbero più. Non occorrerebbe digerirli. Non ci sarebbe alcun modo i farceli andare giù.


Mauro Antonio Miglieruolo
***
Logos a quinte mnemoniche

Mi parlo con circospezione
quando argomento ipotesi d’altrove
i solipsismi le cadute e i voli
sorrido agli sgambetti della mente
e recito la parte
mi prende a calci il buttafuori
cavilla d’arte e di filosofie
che han poco da spartire con la carne
allegorie viranti al rosso
un pallore di vino annacqua il sangue
il dire edulcorato ha tralci penduli
diramazioni equivoche di mani
al tatto non sapermi riconoscere
quindi la fine è solo un preconcetto
singolarmente non sperimentabile
qui sul proscenio di battute e gesti
ho ricordi d’iguana
verdi

__una fame giurassica__
ma i rospi
non li ho mai digeriti facilmente.

7 commenti

Lascia un commento
  1. cristina bove / Set 6 2012 15:07

    mam, i rospi te li servono a volte in salse edulcorate…
    però il sapore è sempre amaro.
    almeno qui da te respiro aria pulita.
    Grazie!

  2. carmen / Set 6 2012 20:21

    troppo forte, troppo forte!
    Grazie di averla proposta qui questa poesia metaforica
    Car

  3. frantzisca / Set 7 2012 14:17

    bello rileggerla a distanza di tempo e trarne nuove sensazioni, ora che ci ripenso anzichè digerirli,
    pur se in preda a fame giurassica, sputiamoli subito fuori magari in faccia a chi…
    Grazie Cris, grazie mam

    • cristina bove / Set 8 2012 00:06

      quella fame, Frantzisca, porterebbe a ingoiare brontosauri, piuttosto!…
      sono io che vi ringrazio.

    • miglieruolo / Set 9 2012 16:33

      grazie a te Frantzisca, fa sempre piacere ritrovarti (come Francesca di oggi che si promette per domani…)
      Ma è Cristina il catalizzatore a cui spettanon i ricon9oscimenti. Catalizzatore degli incontri e dei sospiri dell’anima, quei sospiri che l’anima trae ogni volta che ha la possibilità di vero incontro con le sue parole.

Trackbacks

  1. da Carte sensibili e da m.a.m. « cristina bove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: