Vai al contenuto
16 settembre 2012 / miglieruolo

Dossier FS 28 – Galassia Udine

Ora un vecchio post di Luigi Petruzzelli in cui vengono presentati i cinque volumi di una delle serie minori di maggior pregio: Galassia Udine.
In un dossier sulla FS in Italia queste cinque sinossi non potevano mancare. Credo che i più digiuni sugli straordinari anni sessanta sapranno apprezzare.
Mauro Antonio Miglieruolo

***

Per chi volesse divertirsi a effettuare ulteriori ricerche sui contributi di Luigi Petruzzelli può cercarli ai seguenti indirizzi:

http://www.famigliapetruzzelli.it/hobby/fanta/crofut/Cronache%20del%20Futuro.pdf

http://www.famigliapetruzzelli.it/hobby/fanta/collane/EsploratoriSpazio/Esploratori%20dello%20Spazio,%20Gli.pdf

http://www.famigliapetruzzelli.it/hobby/fanta/galaxy/galaxyit.htm

http://www.famigliapetruzzelli.it/hobby/fanta/collane/ClassiciAmericaniFantascienza/I%20Classici%20Americani%20-%20Fantascienza.pdf

http://www.famigliapetruzzelli.it/hobby/fanta/urriv/urriv.htm

***

Galassia Udine 1
Siamo nel 1961 e le Nazioni terrestri sono finalmente rappacificate. Sotto l’egida delle Nazioni Unite è nata la Federazione Mondiale. Tuttavia esistono ancora associazioni segrete di uomini dissidenti. La più potente fra esse è la misteriosa “ALL” che organizza il lancio del primo lancio sulla Luna contrariamente alle convenzioni internazionali. L’e-sperimento riesce e il Moon-1 parte clandestinamente da un’isola dell’Artide. I due satelliti artificiali Orlow e Americus, lanciati tre anni prima, non intervengono e l’astrorazzo della ALL è ormai libero nello spazio… Dopo poche ore, si trova di fronte tre formazioni di dischi volanti. Sin dal 1957 i famosi dischi sono scomparsi dai cieli terrestri e gli astronauti, stupefatti, si preparano a difendersi con le armi atomiche di bordo. Ma non accade nulla e poco dopo i dischi scom-paiono misteriosamente. Una tremenda tensione opprime durante due interminabili giorni quei primi uomini che si trovano soli nello spazio circondati da misteriose forze ostili e diretti verso l’ignoto. Tuttavia l’atterraggio avviene ai margini del Mare Crisium, vicino al famoso “ponte” scoperto sin dal 1953. Ma gli uomini si accorgono con stupore e terrore insieme che la titanica costruzione è di metallo. I misteriosi “domes” sorgono a centinaia nelle pianire selenite e nel sottosuolo ferve un’attività sinistra… Che cosa nasconde il nostro Satellite che non è più nostro? Non vogliamo togliere al lettore il piacere di scoprirlo da solo, leggendo questo straordinario romanzo che sembra anticipare real-mente gli eventi di un futuro molto prossimo.

***

Bella, vero?

Galassia Udine 2
Vi è qualcuno che ha cercato di spiegare la comparsa dell’uomo preistorica di Cro-Magnon come una mutazione biologica della razza precedente di Neanderthal. Certo si è che nel mondo compaiono talvolta dei geni così potenti da farli credere appartenenti ad una razza di superuomini. Anche certi bambini-prodigio vengono fatti rientrare da taluni nella categoria dei cosiddetti “mutanti”.
La storia di Xavier Wright, narrata in questo libro, non è altro che la storia di un mutante. Un ragazzo-prodigio dalle sembianze di mostro e dall’anima di demonio e di angelo nel tempo stesso. Egli non può più vivere fra gli uomini che, al suo confronto, sono esseri inferiori e, dopo aver raccolto una ventina di altri mutanti, si rifugia con essi in un’isola de-serta, creando una straordinaria comunità: la Colonia dell’Umanità Avvenire.
Naturalmente gli uomini non riescono a capire la “coscienza collettiva” di quegli essere super-normali e vedono in essi un mortale pericolo per l’umanità., L’epilogo della storia è tragico e nel tempo stesso sublime. Il lettore si sentirà tra-sportato in un mondo nuovo e finirà con l’affezionarsi a Xavier, il superuomo-mostro.

+++


Galassia Udine 3
L’idea di vari mondi compenetrantisi nello stesso spazio e nello stesso tempo, non è nuova. La cre-denza di mondi ultraterreni ma pure situati nel mondo materiale quali: l’Inferno, il Paradiso, l’egi-ziano “Amenti” e moltissimi altri, fa parte della natura stessa dell’uomo ed è stata radicata nel suo animo sin dalle lontane origini. Parlare qui di superstizioni o di miti è troppo comodo; noi pensiamo invece, come un noto filosofo, che tutto ciò che è pensabile sia anche possibile. Così non siamo af-fatto alieni dal credere nella realtà di mondi materiali compenetrantisi ma invisibili uno rispetto all’altro perchè costruiti su coordinate spazio-temporali diverse.
Paul Hilder si era stancato di vivere in un mondo che era diventato un museo, così rispose ad un misterioso annuncio e si trovò sbalzato in un’esistenza nuova, pericolosa, tutt’altro che monotona. Questa è la storia di una Terra che esisteva oltre a quella che Paul Hilder conosceva e nelle cui vicende belliche egli si trovò coinvolto. Ed è la storia di Ruth, figlia del potente Controller Orstey, che sognava una pace e una felicità impossibili, nello spazio e nel tempo in cui viveva, una pace che tentò invano di raggiungere passando attraverso la “congiunzione cosmica” dei due mondi. Ma le armi terribili usate nell’altra Terra, finirono col produrre una specie di eco i cui effetti si ripercossero nelle nostre dimensioni spazio-temporali provocando varie catastrofi. Come fu possibile porre fine a tale assurda situazione? Lasciamo al lettore scoprire come i protagonisti di “MONDI RISONANTI” riuscirono a scongiurare l’immane pericolo.

***

Galassia Udine 4
Una intelligenza sottile e diabolica, antica quanto il mondo, insidia da innumerevoli evi il progresso e l’evoluzione dell’Uomo. Gli Acari, insetti giganti e immortali, creati in un laboratorio, si studiano di imitare e insieme proteggere l’Uomo dalla forza diabolica che intende distruggerlo. Ecco perchè la prima astronave con equipaggio, lanciata verso la Luna, diviene il simbolo stesso dell’evoluzione umana insidiata dalle forze del Male; mentre un carro armato di proporzioni colossali emerge dal sottosuolo e si mette a sparare contro gli sbalorditi cittadini di Jacksburg, Ohio, e due audacissimi ascensionisti, sperduti tra le nevi dell’Himalaya, si imbattono in un Abominevole Uomo delle Nevi e intravvedono un disco volante… Inquietante, avvincente, inatteso, Il cratere di Satana è un romanzo di fantascienza di tipo veramente nuovo!

***


Galassia Udine 5
Chi sono i Jeols? Esseri di un altro pianeta? No, sono automi creati dalla mente geniale di uno fra i più famosi cibernetici, alla fine di questo secolo che ha visto sorgere l’automatismo. Ferguson è riuscito a costruire un cervello elettronico così perfetto da rivaleggiare e da superare quello umano. Ma ne è uscita una creatura inumana che “ragiona” e agisce seguendo unicamente la fredda logica matematica. Nei circuiti di quel super-cervello non vi è posto per nessuna forma di sentimento né per alcuna morale… L’uomo ha cercato di imitare il Creatore ma il risultato è diabolico. Il primo Jeol fabbricherà altri Jeols e questi altri ancora formando così una nazione di automi che si rivolterà contro i loro stessi creatori. Quale sarà la tremenda catastrofe provocata dai Jeols? E come potranno salvarsi gli uomini dell’anno 2015?

****
Inoltre sarebbero dovuti uscire altri tre numeri, Gli schiavi di Marte di Nixon, Progetto Beta di Chester S. Nathan e Alfa Centauri-A di L.R. Johannis. Ma la rivista chiuse i battenti prima: peccato!
Da notare che molti degli autori sono in realtà pseudonimi. Per quanto so:
• Laurentix, N.H. = Luigi Rapuzzi Johannis
• Morehouse, Thomas H. = Olaf Stapleton
• Nathan, Chester S. = Luigi Rapuzzi Johannis
• Stern, Elizabeth = Maria Teresa “Mutti” Maglione
• Steyner, Louis H. = Luigi Rapuzzi Johannis
• Storm, Axel N. = Luigi Rapuzzi Johannis

Sito famiglia petruzzelli: http://www.famigliapetruzzelli.it/index.htm

One Comment

Lascia un commento
  1. Luigi / Set 16 2012 17:48

    Ah ah… Grazie, Mauro! Erano anni che non rileggevo queste note 🙂

    Luigi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: