Vai al contenuto
26 febbraio 2013 / miglieruolo

Salve, Italia post-elettorale

Salve, Italia post-elettorale
dal blog lunanuvola di Maria G. Di Rienzo
http://lunanuvola.wordpress.com/2013/02/26/salve-italia-post-elettorale/

D. F. Gerhartz - Dawn of hope

D. F. Gerhartz – Dawn of hope


Salve, Italia post-elettorale. A dire il vero vorrei agitare la mano e dirti “Addio, a mai più rivederci.” Ma come molte donne in una brutta relazione non ho neanche i mezzi per lasciarti. Basandoti su che simbolo ho fatto una x ieri mattina tu, Italia, dici che io sono una “cogliona” (Mr. Berlusconi) o una “collusa” (Mr. Grillo). Hai mandato in Parlamento un’altra schiera di lecchini sorridenti, egregi idioti e fanatici web-comandati però la stupida e la colpevole sarei io. Hai fatto in modo che anche se un governo dovesse formarsi con l’appoggio esterno dei movimentisti da hotel di lusso (5 stelle) non durerà più di un anno: un appoggio esterno significa smarcarsi a piacimento, addossare all’alleato la non realizzazione delle fantasmagoriche promesse elettorali, ricattarlo se del caso, lasciarlo con il cerino acceso in mano se la situazione è troppo difficile. Dopo di che, andremo di nuovo a votare e so già chi farà il pieno dei tuoi voti, Italia: il miliardario che ti toglie le tasse da lui stesso imposte. Non devi phttp://lunanuvola.wordpress.com/2013/02/26/salve-italia-post-elettorale/agare niente, Italia, frega tutto, tutto è gratis, evadi e ruba, la giustizia è cinica e comunista e la vita è una puttanella che – se continui a votarlo – il tuo padrone ti comprerà.

Potete scommettere con me, se volete, sarei lieta di perdere: ho detto un anno. Ci risentiamo al 2014 se sarò ancora viva. Può darsi che non reggerò un anno di svegliaaaa!, di inciuci e complotti e caste, di scie chimiche, di valutazioni del tipo “la legge 194 è una sconfitta per le donne” (come eravamo vittoriose con i ferri da calza e i cucchiai d’oro!) e di donne sollevate dall’incarico perché incinte (d’altronde pensate a quale fatica dovrebbero assoggettarsi altrimenti, sollevando casse e sacchi all’ortomercato… Ah, era un’assessora? Be’, lo stress mentale di riflettere su una deliberazione di Giunta avrebbe potuto nuocere al bambino.) e di cazzate del tipo“solo i sionisti traducono dal persiano” (in Iran le donne stanno benissimo! Viaggiano sul retro degli autobus come i neri negli anni dell’apartheid americano, devono vestirsi come decidono governo e preti, hanno una polizia religiosa che le insegue per le strade, muoiono nelle galere del regime per aver chiesto diritti umani, sono trattate come cittadine di terza classe, ma “hanno un ruolo centrale nella famiglia”: eh, non è grandioso? L’ha detto la moglie del Profeta Grillo, sapete. Peccato che le femministe e le attiviste iraniane traducano e come, compresa la Premio Nobel per la Pace Shirin Ebadi. Ma tanto siamo tutte coglione e colluse).

Salve, Italia post-elettorale. Domani ti sveglierai più gretta, più avida, più insensibile, più stupida, più ignorante, più sessista, più volontariamente cieca di com’eri quando sei andata a dormire. Complimenti, auguri, e grazie per aver soffiato con tanto odio sulla fiamma della mia speranza. E’ un peccato, vero, che non si sia ancora spenta. Maria G. Di Rienzo

3 commenti

Lascia un commento
  1. grandeclaudios / Feb 26 2013 08:53

    oh mamma mia, maria! ma dove vivi? siamo in italia, non in iran. io ho votato vendola e non ingroia, come il titolare di questo blog che, a quanto pare, ha sprecato, nuovamente, il suo piccolo voto. non ho tutte queste paure: che metteranno il velo alla mia partner o la posizioneranno in fondo all’autobus. non farti prendere dal panico. fai un lungo respiro…e vai!
    PS ho sentito bersani in uno dei suoi ultimi interventi: NESSUNA PROPOSTA CONCRETA. “mettiamo i giovani al centro. il lavoro prima di tutto. subito la legge sul conflitto di interessi (uh uh uh!)”. e poi il famoso “smacchiamo il giaguaro”.
    per fortuna sono stati rieletti razzi e scilipoti. 🙂
    a proposito, chi hai votato?

  2. miglieruolo / Feb 26 2013 10:07

    Sia Maria che io viviamo in un paese dove vengono assassinate (il più delle volte da mariti e fidanzati) più di cento donne ogni anno; e massacrate di botte a decine di migliaia. Non parlo poi di ricatti e molestie. Una sorta di alluvione. Ma già queste sono quisquilie di poco conto. Finché non si è direttamente coinvolti non si riesce a comprendere, neppure ad avvicinarsi al problema. Non tu, io stesso che ne parlo, chiunque: chiunque non abbia provato sulla propria pelle la dura legge delle giungla che praticano fin troppi uomini.

    Se la domanda “chi hai votato?” è diretta al sottoscritto, già lo sai, Ingroia. Nè mi pento di averlo fatto. Né mi sembra che altre opzioni, a parte quella per il movimento 5 stelle, per un momento sono stato anche io tentato, si sia dimostrata granché utile. Sarebbe ora di rendersi conto di almeno questo: che il voto al PD è il meno utile di tutti. Anche considerando il solo obiettivo di contrastare l’avanzata di Berlusconi e del Berlusconismo. Perché:

    IN EFFETTI MAI HA ASSUNTO (non lo farà neppure ora) INIZIATIVE EFFICACI ADATTE A CONTRASTARLO

    LA DEBOLEZZA DELLE SUE POSIZIONI POLITICHE NON GLI PERMETTE DI STABILIRE QUEL RAPPORTO CON LE MASSE CHE UNICAMENTE POTREBBE FORNIRLO DELLA FORZA (supponendo che ne abbia la effettiva volontà) NECESSARIA A CONTRASTARLO.

    Dopo tante elezioni e delusioni, almeno questo dovrebbe risultare acquisito: che il PD è la palla al piede che impedisce a una sinistra effettiva, per quanto moderata (per intenderci: una sinistra di tipo socialdemocratico) di rappresentare un minimo di istanze democratiche.
    E’ spiacevole e sconfortante, lo so. Lo è anche per me che lo affermo. Anche a me farebbe comodo, nonostante le idee che professo, la presenza in parlamento di una forza coerente con il suo dichiararsi di sinistra. Ma questa forza non c’è, inutile me la inventi per venire incontro alle mie necessità.
    Prima le masse accetteranno questa scomoda verità e prima inizierà la vera lotta contro il berlusconismo.

  3. cristina bove / Feb 26 2013 16:04

    Siamo tutti qui, donne col burqa visibile o invisibile, uomini aspiranti mafiosi e puttanieri.
    Quei pochi rimasti a credere nella giustizia, Mam & co, tagliati fuori da ogni possibilità di contrastare.
    Cucchiai d’oro e ferri da calza, che bello! proprio come ai tempi della mia giovinezza. Si ritorna sotto l’ala pretesca.
    Per estirpare il berlusconismo ci vorranno decenni, e non oso pensare a come sarà ridotto ‘sto paese.
    cb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: