Vai al contenuto
25 dicembre 2013 / miglieruolo

una poesia di Bertolt Brecht

Bertolt Brecht

«Il peggior analfabeta è l’analfabeta politico

Egli non sente, non parla, né s’interessa

degli avvenimenti politici.

Egli non sa che il costo della vita,

il prezzo dei fagioli

del pesce, della farina, dell’affitto

delle scarpe e delle medicine

dipendono dalle decisioni politiche.

L’analfabeta politico è così somaro

che si vanta e si gonfia il petto

dicendo che odia la politica.

Non sa l’imbecille che

dalla sua ignoranza politica nasce la prostituta,

il bambino abbandonato, lo squadrista

e il peggiore di tutti i banditi

che è il politico imbroglione,

il mafioso, il corrotto,

il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali».

***

Dal blog di Daniele Barbieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: