Vai al contenuto
4 marzo 2014 / miglieruolo

Renzi Primo Ministro

Di Mauro Antonio Miglieruolo

(già editato sul blog di Daniele Barbieri)

 

***

 

Dice nulla, ma lo dice bene. Sembra crederci, forse effettivamente ci crede, non però a causa di un congenito limite mentale, quanto per l’impossibilità di pensare diversamente. Ormai, o mangia quella sua stessa minestra o salta dalla finestra.

 

Indica la Luna, ma lui guarda il suo stesso dito

Indica la Luna, ma lui guarda il suo stesso dito

 

Al dunque, ammettendo la buona fede e l’ancora non comprovata capacità di concludere qualcosa, quali sono gli spazi effettivi che ha di ottenere risultati?

 

Il buon giorno si vede dal mattino. Voleva Gratteri alla Giustizia, unica figura qualificante in un gabinetto di mediocri, e giustamente Gratteri non è ministro della Giustizia. Renzi però niente, sorride e continua a dire bene il suo nulla. Sembra anche che continui a crederci. Il nulla è difficile da confutare, da interpellare, da correggere. Anche per chi lo pratica con assiduità. Anzi specialmente per chi lo pratica con assiduità. Dunque, al netto della buona fede, un po’ di buona fede non si nega a nessuno, siamo alle solite: il direttore è cambiato, la musica però rimane quella. Le note stonate dei Berlusconi/D’Alema che accompagnano un coro di avvinazzati vari.

 

***

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: