Vai al contenuto
14 aprile 2014 / miglieruolo

Cento e passa pittori naif – 03

di Mauro Antonio Miglieruolo

***

Non tutte di uguale fascino, tutte però dipinte apparentemente per gratificare l’occhio.

Angelo Cattini-Giardini Pubblici

Angelo Cattini-Giardini Pubblici

I quadri alternano gioco e fantasia,  mescolando realtà e sogno non per altro che per abbassare i frequenti toni eccessivi e striduli della vita quotidiana.

 

Cesare Baratta-Roccasecca dei Volsci

Cesare Baratta-Roccasecca dei Volsci

A parte questo, che pure è molto, sembrano non voler dire nulla, non volere null’altro che attirare l’attenzione. Simili a fanciulli smaniosi di ricevere conferme alle loro povere prodezze.

 

Filippo Alcaini-E' arrivata la campana

Filippo Alcaini-E’ arrivata la campana

Le guardo e le riguardo finché incontro quello della donna affacciata alla finestra. La vedo di schiena. E mi dico che senza di me quel quadro è nulla. Qualcuno lo ha dipinto, ma sono io a dargli valore e significato.

 

Giuliana Carlini-La Piazza degli Innamorati

Giuliana Carlini-La Piazza degli Innamorati

Io e i tanti io che lo guardano e lo guarderanno e guardando impareranno a guardarsi. E vedo il tempo perduto, le occasioni dissipate. I tanti empiti d’amore ai quali, per timore di imbattermi nel resto del quale ho consapevolezza ma che il quadro esclude, ho rinunciato.

 

Guja Bagni-Il Viaggio dei Pierrots in Mongolfiera

Guja Bagni-Il Viaggio dei Pierrots in Mongolfiera

Questo allora è forse uno dei significati che possiamo attribuire alla “semplicità” dell’arte naif. Il via libera permanente che offre allo sguardo, le garanzie date per spegnere le nostre segrete paure. Gli orrori della vita espunti, cancellati. Una donna affacciata alla finestra, immagine la cui bellezza è riassunta nella linea snella della donna, che sa molto di fanciulla in attesa, una donna affacciata alla vita, per lei sboccia la primavera.

 

Mario Bischeri-Ragazza alla Finestra

Mario Bischeri-Ragazza alla Finestra

In attesa della possibilità d’amore sottolineata dai fiori. In un contesto d’attività serene che gli altri testi non fanno altro che confermare.

 

Mauro Bini-Il Vento

Mauro Bini-Il Vento

Per il resto tanta luce, fervore d’attività, gioco. Il mondo procede sereno, anche quando appare nelle sue forme più bizzarre. E simbolicamente inconcluse.

***

Roberta Calcabrina-La Giostra

Roberta Calcabrina-La Giostra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: