Skip to content
24 ottobre 2014 / miglieruolo

Ho un favore da chiedervi

dal blog di lunanuvola

Mie care, miei cari. Sabato (25 ottobre prossimo), si terrà a Roma in Piazza S. Giovanni la manifestazione di protesta indetta dalla Cgil contro “tagli ai servizi e allo stato sociale, regole sul mercato del lavoro che rendono più deboli e indifesi i lavoratori, blocco dei contratti e mancata rivalutazione delle pensioni”. In breve, contro il cosiddetto “Jobs Act” (dopo la visita propagandistica negli Usa Renzi deve aver deciso che la lingua italiana è inadeguata al meraviglioso operato del suo governo) e la cosiddetta “Legge di stabilità”.

Che il nostro paese abbia bisogno di cambiare è certo; io ho 55 anni e non ricordo crisi economica precedente che non sia stata pagata dalle categorie che pagano quella attuale, qualsiasi fosse il governo in carica: lavoratori dipendenti, pensionati, disoccupati, donne. Vorrei davvero, prima di morire, vedere una crisi risolta in modo differente. Una sola, e passerei all’oblio con una traccia di contentezza.

Mettete da parte, in questo momento, le critiche (legittime) sulle azioni passate dei sindacati; so anch’io che hanno fatto errori, alcuni clamorosi, e accettato compromessi di cui i loro iscritti non hanno punto beneficiato. Ma per far andare qualsiasi associazione – istituzione – gruppo – organizzazione nel verso del buon senso non c’è che questa maniera: opporsi alle azioni sbagliate, sostenere quelle giuste. Osservate lo scenario politico attuale e pensate seriamente a quante altre occasioni avete di manifestare il vostro dissenso. Poche? Pochissime? Forse addirittura nessuna? Non perdete questa, allora.

Come obiettivi della manifestazione, la Cgil indica: “un piano straordinario per l’occupazione finanziato da maggiore tassazione sulle grandi ricchezze, dalla lotta all’evasione fiscale e alla corruzione – ammortizzatori sociali per tutti – una riforma dello Statuto dei Lavoratori che estenda diritti e tutele e non cancelli l’articolo 18 – un contratto a tutele crescenti, per favorire il lavoro a tempo indeterminato e sicuro, cancellando le forme contrattuali precarie che si sono moltiplicate.” Anche qui, ognuna/o di noi ha di sicuro osservazioni da fare e può essere d’accordo solo in parte. Tuttavia, considerate il fatto che non sarebbe compito del sindacato, di qualsiasi sindacato, pianificare l’economia del paese offrendo suggerimenti: compito del sindacato dei lavoratori è tutelare i lavoratori. L’idea di sindacato è nata per questo. Perché? Perché gli imprenditori, i padroni, i governanti, le corporazioni economiche si tutelano benissimo grazie alla quantità esorbitante di danaro che possono maneggiare e alle infinite legislazioni / condizioni loro favorevoli. Possono comprare tutto. Provano a comprare tutti. (Penso al giudice che si è dimesso dopo l’ultima assoluzione del badante miliardario e mi chiedo se era l’ultimo galantuomo rimasto nei tribunali.)

Perciò, ecco il favore che volevo chiedervi. Io non posso andare a Roma il 25 ottobre. Voi, amiche e amici miei, potete? Se siete in grado di farlo, io sto pregando in ginocchio perché lo facciate – e perché anche se solo nella vostra immaginazione, solo nel vostro cuore, solo per un momento in un ghiribizzo di pensiero, mi portiate idealmente con voi. Maria G. Di Rienzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: