Skip to content
7 gennaio 2015 / miglieruolo

Quando il tuo grande cuore ha cessato di battere

dal blog di lunanuvola

love light

Oggi Tugce A. se n’è andata, nel giorno del suo 23° compleanno. I suoi genitori hanno chiesto di “staccare la spina” al macchinario che la teneva ancora in vita nell’ospedale di Offenbach, Germania: la sua morte cerebrale era stata attestata già due settimane fa.

Tugce è finita in quelle condizioni il 15 novembre quando – unica fra la folla costituita da personale e clienti di un McDonald’s – è andata in soccorso di due ragazze aggredite da tre bulli nelle toilette del locale. Nessun altro ha ritenuto di dover rispondere alle grida di aiuto delle ragazze. E i bulli, costretti a smettere le molestie, non le hanno perdonato l’intervento. Hanno atteso che finisse di mangiare e uscisse nel parcheggio dove uno di loro, il 18enne Sanel M., l’ha colpita con un pugno alla tempia. Tugce è caduta, ha battuto la testa al suolo e non si è più rialzata.

Questi versi li dedico a lei.

(“Great heart”, di M.A. (Margaret Ann) Griffiths, poeta inglese, 1947 – 2009. Trad. Maria G. Di Rienzo.)

Quando il tuo grande cuore

ha cessato di battere, penso

ci sia stato un silenzio

nel cielo, una lunga eco

del pulsare sospeso,

e poi un sospiro circolare

finale proveniente

dalle stelle e dalle sfere.

Quando il tuo grande cuore

ha cessato di battere, penso

ci sia stata un’ombra

nello spettro, una dissolvenza

di piume di pavone e fiori,

un attenuarsi di tutti i colori

come se sulla tavolozza della natura

fossero scorse cupe lacrime.

Quando il tuo grande cuore

ha cessato di battere, penso

ci fosse una fragranza

nell’aria, di prezioso olio essenziale

che brucia, di incenso

e legno di rosa fumanti

da una pira di sogni.

Quando il tuo grande cuore

ha cessato di battere, so

che c’è stato un vuoto.

Una grigia ed improvvisa stanza

si è aperta nella torre

con un campionatore di alfabeto.

Niente è così certo

come sembra.

Tugce

 

Annunci

2 commenti

Lascia un commento
  1. valivi / Gen 7 2015 00:15

    Un storia veramente toccante, che dovrebbe fare riflettere

  2. miglieruolo / Gen 7 2015 15:26

    Il comportamento di Tugce dovrebbe essere quello di ognuno: gran parte del male che soffriamo verrebbe ben presto cancellato. Ma ho detto “dovrebbe” e con questo ho detto tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: