Skip to content
8 gennaio 2015 / miglieruolo

Originare mondi alternativi e crederci

luminosita 2 -by criBo
Universi-parole fatti esistere
vagabondando tra la terra e il cielo
residuati onirici
reminiscenze shakespeariane

il pragmatismo non fa per me

preferisco morire nel frastuono d’un sogno
anziché vivere nel costante silenzio della realtà
scrissi nei tempi in cui perfino l’aria
pareva mi gravasse

il sole è di per sé
l’ardente luogo della scintillanza
noi _col dovuto riguardo_
insieme di fotoni in movimento
di mille stelle suono e incandescenza

***

Costruendo un universo di suggestioni scientifiche e letterarie nel solito breve delle sue poesie  Cristina Bove offre a tutti noi la possibilità di penetrare la sua personale visione della realtà della vita, e delle cose che la vita incontra. In questo modo contribuisce alla evoluzione della concezione del mondo d’ogni lettore.

Mauro Antonio Miglieruolo

Annunci

9 commenti

Lascia un commento
  1. lallaerre / Gen 8 2015 00:08

    saremmo fatti di luce… se solo l’umanità non si lasciasse sommergere dalle sue componenti più oscure, come purtroppo la cronaca ci ricorda ogni giorno. Ma proprio per questo è importante continuare a tenere accesa quella piccola quota di ‘scintillanza’ che compete a ciascuno di noi.

    • cristina bove / Gen 8 2015 09:32

      è comprovato scientificamente che siamo fatti di luce, ma l’apparenza è un mantello oscuro che la ricopre.
      un mantello fatto di ignoranza, sulla quale si fonda ogni divisione… altro che re-ligio…
      essere scintille consapevoli, solo questo può dissolvere il buio.

  2. miglieruolo / Gen 8 2015 07:46

    A volte si ha la sensazione di essere soli a tendere al bene; in realtà siamo semplicemente isolati. Persone di buona volontà ce n’è tanta al mondo. Per questo il mondo continua, nonostante i periodici e continui tentativi di distruggerlo.
    Buongiorno, Luciana. Ogni giorno è buono per tentare di migliorarsi. Grazie al contributo dei poeti vi è sovrabbondanza di materia prima disponibile.

    • cristina bove / Gen 8 2015 09:53

      non siamo soli, ma, dici bene, isolati.
      il perché le cose stiano così non lo sappiamo, e sarebbe troppo facile attribuire ogni cosa al caso o alla necessità…
      siamo qui a tenderci la mano, quando eventi più grandi di noi sono talmente incomprensibili e inaccettabili che li definiamo “Male”, cui contrapponiamo il “Bene”: concetti entrambi relativistici, ma di proporzioni tali che non riusciamo a decifrare.
      chissà perché, mi chiedo, e la domanda ormai sembra retorica, ci sono esseri umani che propendono per l’Armonia, e altri per la Disarmonia… chissà.

  3. tramedipensieri / Gen 8 2015 22:06

    Immagine che si integra perfettamente con il testo poetico….
    mi piace tutto!

    ciao
    .marta

  4. miglieruolo / Gen 8 2015 22:55

    Immagine molto suggestiva, vero. Importante osservazione che mi era sfuggita…

Trackbacks

  1. da M.A.M. | cristina bove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: