Skip to content
20 febbraio 2015 / miglieruolo

Rottamabile

dal blog di lunanuvola

Così il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: è “ironia”, ma se proprio insistete ammetto che possa “prestarsi a fraintendimenti” e vi assicuro che modificheremo la campagna pubblicitaria “tenendo conto tanto della necessità di denuncia della inciviltà, quanto del rispetto delle sensibilità”. Inoltre, “Tutti conoscono bene l’impegno di questa amministrazione sul fronte del contrasto, materiale e culturale, alla violenza di genere e quindi ogni polemica è del tutto fine a se stessa.”

manifesto rifiuti

Così Sergio Marino il presidente della Rap (partecipata del Comune per la raccolta rifiuti): “Era solo una battuta, un messaggio ironico che non ha nulla di sessista, non capisco le polemiche, sarebbe bastato farsi una risata. L’idea che volevamo far passare era quella di non disfarsi di nulla, nemmeno della suocera. Tutto qui. La suocera è un simbolo! Non è ne’ donna ne’ uomo!”.

L’impegno dell’Amministrazione palermitana contro la violenza di genere, per quanto straordinario il Sindaco lo giudichi, manca evidentemente di un passaggio fondamentale: la riflessione sulle radici e le cause della violenza stessa. Sino a che non si riesce a comprendere cosa alimenta la violenza e cosa la riduce o la spegne si può trovare “ironica” l’immagine di una donna gettata via con i rifiuti… solo che io a quella donna somiglio, e non mi viene da ridere.

La dichiarazione di Marino sulla “suocera-simbolo” non sessuata è ancora più patetica delle giustificazioni del Sindaco. Con gli occhiali o senza, nel manifesto io vedo solo una donna raffigurata esattamente con gli attributi che per il sessismo la rendono inutile, non utilizzabile dagli uomini (non scopabile), quindi spazzatura: è anziana, grossa, con l’espressione imbronciata, dotata di mattarello (casalinga aggressiva). E se di questa donna NON ti vuoi disfare NON la leghi al frigorifero da buttar via: perciò se il messaggio voleva essere diverso, Presidente, lei lo ha “toppato” al completo.

Ma ehi, facciamoci una risata. Perché, se al posto della bruttona vestita di nero aveste messo una caricatura di Leoluca Orlando nessuno avrebbe protestato, no? Il Sindaco è un simbolo! Non è ne’ uomo ne’ donna!

E perché non metterci il neonato rompiballe che continua a piangere, il piccolo zingaro che chiede l’elemosina, l’immigrato che lava tergicristalli al semaforo? Tutti simboli! Niente di personale! Ma un momento: a) sono maschi, b) qualcuno protesterebbe di sicuro. Allora, cosa c’è al fondo del valore sociale, in Italia? Le donne. E al fondo del fondo? Le donne che non fanno avere erezioni agli uomini. Perfetto, una vecchia rognosa andrà benone.

Non si tratta della mia personale “sensibilità”, signor Orlando, si tratta dei modi in cui il sessismo crea e nutre la violenza di genere e nella vicenda suddetta ne sono visibili almeno tre:

– il disvalore posto sull’essere donna, anziana, non “eccitante”;

– la presunzione che ogni messaggio pubblico sia rivolto esclusivamente agli uomini, che gli uomini siano i soli utenti dei servizi pubblici;

– l’immediata riduzione dell’oltraggio provato dalle donne a “polemica fine a se stessa” e ipersensibilità che sì, va bene, tuteleremo in qualche modo: e cioè, IL NON ASCOLTO DELLE DONNE, PERCHE’ LE DONNE NON VANNO PRESE SUL SERIO. Complimenti.

Maria G. Di Rienzo, rottamabile

Annunci

3 commenti

Lascia un commento
  1. cristina bove / Feb 20 2015 18:39

    ahimé! io sono quella donna.

  2. miglieruolo / Feb 20 2015 19:43

    Ce ne fossero rottamabili del tuo calibro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: