Skip to content
8 giugno 2015 / miglieruolo

Vivere, vivere di Maria G. Di Rienzo

All’inizio di questo mese (=il mese scorso), tre giovani femministe inglesi hanno deciso di reagire al costante svergognamento dei corpi femminili operato tramite le pubblicità. Tara Costello, Fiona Longmuir e Juliette Burton hanno dato inizio ad una campagna di protesta contro i mega-manifesti di Protein World, in cui campeggia una modella in bikini, la scritta “IL TUO CORPO E’ PRONTO PER LA SPIAGGIA”? e l’avviso che Protein World ha un’intera “collezione dimagrante” a disposizione della clientela.

protesta per i manifesti

(Tara e Fiona davanti al manifesto. La scritta in rosso recita Come avere un “corpo da bikini”: indossare un bikini sul corpo)

La compagnia commerciale è stata davvero comprensiva: usando Twitter e le interviste ai giornali i suoi educatissimi portavoce hanno detto alle giovani donne che avevano bisogno di un paio di ceffoni, di andare a lavorare e che sono delle terroriste. Juliette Burton, che ha sofferto di anoressia e che sa come pubblicità simili possano esasperare il problema, ha ricevuto il trattamento più schifoso possibile da Protein World, che l’ha rubricata come “malata mentale” e “brutta lesbica”. Al resto degli insulti hanno pensato i soliti gentiluomini online, ma questo non ha minimamente scoraggiato ne’ le iniziatrici della campagna, ne’ le loro numerosissime sostenitrici: si sono persino radunate in bikini ad Hyde Park.

Fra la folla, un folto gruppo di adolescenti ha spiegato alla stampa: “Poiché siamo tutte tredicenni e quattordicenni la pressione sui nostri corpi è enorme, al momento. A scuola abbiamo parlato fra di noi dell’immagine del corpo che ci viene prescritta e di come ci colpisce e ci rende tutte insoddisfatte. Noi vogliamo che ogni persona accetti il fatto che è bella. Ognuno dovrebbe poter essere a suo agio nel suo proprio corpo. E vivere.” Vivere, sì, vivere.

no angel

Un’altra ribelle è Lane Bryant (nella foto sopra – la scritta dice: Il perfetto è sopravvalutato) che ha creato il proprio marchio di intimo per donna al motto di “Non sono un angelo”, con chiaro riferimento alle campagne degli “angeli” e dei “corpi perfetti” orchestrate principalmente da “Victoria’s Secret”. “Quanto sarebbe noioso se fossimo tutte eguali? – ha detto Lane – Io voglio che le donne possano amare ogni parte di se stesse. E penso fermamente di essere sexy.” Qui sotto c’è un’immagine della sua campagna pubblicitaria.

campagna i am no angel

Vivere, abbiamo detto. Ridere, esistere, fare e disfare, amare, sognare. Vivere.

Vi ricordate di Vincenzo, il ragazzo di 14 anni di Pianura (Napoli), prima dileggiato perché grasso e poi violentato con un compressore da uno dei suoi tre aguzzini che “volevano solo scherzare”? Era il 7 ottobre dell’anno scorso. “Adesso ti gonfiamo come un pallone.”, disse l’omonimo del ragazzino, il sig. Vincenzo Iacolare (24enne e padre di un bimbo di due anni), poi lo aggredì, lo spogliò e quasi lo uccise pompandogli aria negli intestini. Il ragazzino subì all’epoca l’asportazione chirurgica del colon, che il simpatico scherzo aveva letteralmente ridotto in frantumi. Il 12 maggio u.s. il tribunale ha condannato Iacolare a dodici anni di carcere per i reati di lesioni gravi e violenza sessuale. La vittima non era in aula, alla lettura della sentenza: è in ospedale, dove si sta preparando per un ulteriore intervento chirurgico. Il piccolo Vincenzo dovrà fare i conti per la sua intera esistenza con le conseguenze dell’odio per il grasso corporeo instillato da cialtroni, profittatori e farabutti della classe medica e commerciale (produttori e pubblicitari).

Martina Del Giacco, invece, è stata ingozzata di quest’odio sino ad uccidersi nello scorso novembre. Aveva 16 anni, una corporatura assolutamente normale – non il foglio di carta bidimensionale dei manifesti “corpo-da-bikini” – ed era continuamente aggredita come “grassa”. Io continuo a vivere, ma non dimentico. Maria G. Di Rienzo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: