Skip to content
19 giugno 2015 / miglieruolo

fondali di Luciana Riommi

dal blog “Leggre riflettere scrivere” di lallaerre

 

 

due miei testi pubblicati il 5 febbraio 2013 su NEOBAR (ed ora anche sul blog “La vita è sogno” di Miglieruolo)

 

non so se per dispetto o compagnia
a sibilarmi adesso nell’orecchio
– ché da lontano non ha voce il canto –
la nenia di un pensiero sconosciuto:
di nascosto, dal retro del fondale,
scompagina le forme ortogonali
su piani di diversa geometria

al crocevia: l’incontro non pensato
tra rette parallele che sapevo
non toccarsi neppure all’infinito
e mi stupisce, come fosse vera,
sintassi che disordina il discorso,
incurva ad altra legge o schema
iperbolica abbondanza di realtà

sui legni della scena, sullo sfondo,
figure d’ombra proiettate, scure,
come incollate ai piedi, nei passi
d’un monologo corale: la danza
già plurale di linguaggi che non so:
da sempre li taceva l’illusione
che non ci siano rughe sottopelle

(aprile 2012)

 

era voce di nebbia e di fogliame
l’ora solidale
a figurarsi in ombra – retroscena –
ma la ribalta è luce quotidiana
affaccendata a passo claudicante
al canovaccio steso per fondale
– lui fa da sfondo al nulla
dove il silenzio muore di rumore

(gennaio 2013)

 ***
Torno alla tanto ammirata Luciana Riommi. Con due sue poesie anomale rispetto alle scelte precedenti (non anomale rispetto alla poetessa, è evidente). Ci ritorno per dimostrare le molte possibilità di lallaerre che, come ogni artista, esplora sempre nuovi territori.
Li esplora per sé anzitutto, ma pure per noi. Oserei persino dire: per noi soprattutto.
Mauro Antonio Miglieruolo
Annunci

7 commenti

Lascia un commento
  1. lallaerre / Giu 19 2015 00:16

    Grazie Mauro! quel piccolo video mi è molto caro, anche quello appartiene al mio gioco di esplorazione.

  2. miglieruolo / Giu 19 2015 00:51

    Video bellissimo. A parte le difficoltà tecniche (dal mio punto di vista insormontabili), è la concezione a interessare. Bisognerebbe tentare di decifrarlo, ma chissa in quale ginepraio di contrastanti considerazioni mi inoltrerei, meglio soprassedere. Andare a naso può andare bene anche cento volte consecutive, la centunesima è il capitombolo.

    • miglieruolo / Giu 19 2015 01:01

      Bellissima anche la musica. L’ho visionato 4 volte consecutive, ma ce ne vorrebbero molte altre per venirne a capo.

      • lallaerre / Giu 19 2015 09:34

        Non è stato poi tanto difficile! Sullo sfondo di mie elaborazioni fotografiche ho sovrapposto in trasparenza frammenti scelti dal video di un balletto (trovato su youTube) e ho usato un piccolo brano musicale di Alban Berg… Il tutto mi sembrava adatto per quei due testi e confesso che sono soddisfatta del risultato!
        Buona giornata

  3. miglieruolo / Giu 19 2015 11:53

    Fai bene a esserlo. Io ho approfittato del tuo commento per visionare il video un altro paio di volte.
    Buona giornata anche a te.

  4. cristina bove / Giu 19 2015 19:39

    mi era sfuggito, ma per fortuna adesso l’ho ri-visto e mi sono sentita trasportata nel mondo poetico visionario di Luciana!
    il tocco lieve di un’anima gentile, la luminosità dei versi e delle forme, la musica che pervade…
    grazie
    a entrambi
    cri

  5. lallaerre / Giu 21 2015 11:04

    Ciao Cristina, amica sempre presente…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: