Skip to content
22 giugno 2015 / miglieruolo

Liberazione

dal blog di lunanuvola (Maria G. Di Rienzo)

(“Pensieri di un’infermiera 14enne”, di Anna Swir, detta Swirszczynska, 1909 – 1984. Trad. Maria G. Rienzo. Anna, nata a Varsavia in Polonia, cominciò a lavorare giovanissima per pagarsi gli studi e durante gli anni ’30 le sue prime poesie furono pubblicate. Durante la seconda guerra mondiale si unì alla Resistenza e fece da infermiera per gli insorti dell’esercito polacco durante la Rivolta di Varsavia – 1° agosto / 2 ottobre 1944. Condannata a morte, attese per un’ora la propria esecuzione prima di essere risparmiata. Dopo la guerra, Anna scrisse anche storie e commedie per bambini e diresse un teatro per questi ultimi.)

anna swir

Se tutte le pallottole del mondo

colpissero me,

allora non potrebbero colpire nessun altro.

E fate che io muoia tante volte

quante sono le persone al mondo,

così loro non dovranno morire,

neppure i Tedeschi.

E fate che nessuno sappia

che io sono morta per loro,

così che non siano tristi.

(Oggi è il 25 aprile: felice ricorrenza, Italia. Ricorda sempre da cosa ti sei liberata, in questa data.)

sopravvissuti campi

***

Esistono persone il cui sentimento è in sintonia con quanto detto sopra dalla poetessa. E’ per questo, per rendere omaggio a tali persone e non vanificare i loro sacrifici, che dobbiamo aver fiducia nel futuro.
Mauro Antonio Miglieruolo
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: