Skip to content
6 agosto 2015 / miglieruolo

Luogo a recedere di Cristina Bove

 oltre le macerie 2 - by criBo

 

terre disabitate  _sembrano_
trafitte dalle cose maledette

ogni paese ha mezzelune e croci profilate nei cieli
angusti varchi tra minareti e cupole: a quel dio
dal bellicoso cuore,  immagine degli uomini
che hanno perduto il senno

_e sono morti tutti gli ippogrifi_

Non abbiamo più scampo
in questi tempi di furore e sangue
narcotizzati come siamo, talpe
bulimiche all’ingrasso

cincischieremo ancora con le pagine
di network e affini
c’illuderemo d’essere importanti
accompagnando versi con le cetre _intanto che
le capitali degli imperi bruciano

perché siamo incapaci
di progettare mondi alternativi
al n(m)ostro vivere

 

Annunci

12 commenti

Lascia un commento
  1. lallaerre / Ago 6 2015 00:20

    siamo incapaci di progettare mondi alternativi… proprio così Cristina e questo è il vero problema

    • cristina bove / Ago 6 2015 13:50

      sì, Lu, è questo il vero male dell’umanità…

    • miglieruolo / Ago 6 2015 17:33

      Avevamo questa facolta’: l’abbiamo perduta. Progettare il futuro pero’ e’ una necessita’ che non puo’ essere soffocata a lungo.

  2. lementelettriche / Ago 6 2015 02:34

    L’ha ribloggato su lementelettriche.

  3. cristina bove / Ago 6 2015 13:51

    ciao, Mauro, grazie e buon proseguimento di agosto

  4. fattorina1 / Ago 6 2015 13:51

    Siamo spaventosamente bravi a progettare strumenti di tortura e di massacro; a sentire i giovani , ogni progetto è manchevole, è un frutto malato. Noi che ci siamo nutrite di progetti,vogliamo morire quando non siamo più in grado di produrne,
    vorrei dire ai giovani di oggi, leggete Marcuse, leggete Adorno, leggete Nietzsche, leggete Giordano Bruno Si sono caricati il mondo e le sue domande sulle spalle e, pur per strade diverse ad una meta sono giunti e l’hanno additata.
    Leggete Il gabbiamo Jonathan Livingston, Leggete…..
    Narda

    • cristina bove / Ago 6 2015 14:00

      è che fa comodo a chi comanda che i giovani non leggano, che le menti vengano tarpate per impedire di capire, perché è sull’ignoranza che i poteri possono manipolare i bisogni, crearne di fittizi per sviare da quelli reali.
      la giustizia non giova a chi possiede la torta e non vuole condividerla.

    • miglieruolo / Ago 6 2015 17:38

      Leggere per alcuni puo’ essere un piacere, per tutti una necessita’.

Trackbacks

  1. da M.A.M. | cristina bove

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: