Skip to content
13 dicembre 2015 / miglieruolo

Strega: una donna che crede in se stessa

dal blog di lunanuvola

 

Volva

“Women of Power” (“Donne di potere”) è una serie di 29 bellissimi ritratti fotografici di moderne streghe, guaritrici, incantatrici, visionarie e guide spirituali polacche (con relative interviste). Il cristianesimo, dice la giovane autrice Katarzyna Majak, ha cancellato praticamente in Polonia ogni traccia delle tradizioni sciamaniche e pagane precedenti. Questo ha lasciato in molte persone vuoto e nostalgia, spiega, soprattutto nelle donne e in particolare in lei stessa. Perciò ha cominciato a cercare donne che si identificassero con la spiritualità dei loro antenati e il suo viaggio lungo l’intero paese l’ha portata a scoprire una pluralità di sentieri occultati all’interno della società monoreligiosa polacca (cattolica al 90%).

Kasia guaritrice

Le “donne di potere” raccontate da Katarzyna hanno dai 30 agli oltre 80 anni: alcune sono guaritrici tradizionali – chiamate “sussurranti” – che mischiano la religione cattolica con credenze precedenti e usano la preghiera per allontanare malattie e malvagità; altre hanno ricevuto un’eredità di conoscenza dalle loro nonne o madri come sciamane o erboriste; altre ancora non avevano che il loro desiderio di sapienza e saggezza e hanno viaggiato (ad esempio in Perù o in Nuova Zelanda) per apprendere le tradizioni spirituali locali, legandole successivamente a quelle della loro zona d’origine.

Maria anziana tribale

“Quando ho cominciato a lavorare al progetto ho percepito una sorta di “chiamata” all’andare in profondità e al restare aperta alle nuove esperienze. – spiega Katarzyna Majak – Le donne che mostro nel libro vivono esistenze indipendenti, seguono le loro proprie convinzioni e sono abbastanza coraggiose da mostrare i loro volti con la speranza che questo darà potere ad altre donne. Queste sono donne che sanno chi sono: sono le regine di se stesse. Una strega non è di per sé una donna che crede a poteri magici, è una donna che crede in se stessa. E’ una che si fida della propria conoscenza e del proprio intuito, è connessa al ciclo nascita-morte-rinascita che sperimenta in natura e gode della propria forza. Spero che il libro aiuterà le donne a ricollegarsi al loro lignaggio femminile, altre donne, a osare e a crescere.”

Natalia strega artista

La romanziera polacca Olga Tokarczuk dice nell’introduzione che queste vie spirituali sono un tentativo, da parte delle donne, di riprendere ciò che è stato loro tolto, dalla sessualità alla possibilità di avere un’agenda personale: “e anche il loro diritto a partorire come vogliono, la loro dignità, la loro forza, l’arte femminile, il contatto con la natura, le molte tradizioni femminili che sono in maggior parte dimenticate e soppresse.”

Elwinga druida

Per caso o per magia, come abbiamo detto le donne del libro sono 29 – una per ogni giorno del calendario lunare. Dalla prima che la fotografa ha incontrato mentre conduceva un rituale di chiusura e passaggio per un matrimonio mai avvenuto, Tanna, ognuna l’ha condotta alla successiva. Maria Ela Lewańska, guaritrice e visionaria, è una di quelle che sono andate all’estero per cercare gli insegnamenti dei popoli indigeni: è tornata come Custode della Pipa della Pace per la Polonia ed è riverita come Anziana dalle nazioni indiane-americane. Tiene conferenze e seminari e organizza cerchi di donne che cercano “verità e amore”. Poi c’è ad esempio Natalia, la strega/artista che usa interpretazione dei sogni, mitologia, filosofia, oggetti rituali e crea “traendo forza dalla natura intorno a lei”; o c’è Bea, Beata Lech, “Quella che ascolta dai boschi”: erborista, guaritrice, sciamana, cartomante. Bea si definisce una strega. “Quando le chiesi cosa significava per lei, – racconta Katarzyna – mi rispose: Una strega è una donna sapiente che prende una scopa e spazza per ripulire il mondo.” Maria G. Di Rienzo

(Nda: Le immagini sono tutte tratte dal libro di Katarzyna Majak e non ho parole per dirvi quanto mi piacciono! L’ultima qui sotto è invece l’Autrice, in un ritratto adeguatamente “misterioso”…)

fotografa majak

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: