Skip to content
14 luglio 2016 / miglieruolo

ero nel mio silenzio abituale

Questa è una poesia che meriterebbe essere riproposta sempre. Ogni mese, mese dopo mese…

cristina bove

dopo aver conquistato lustri
in libertà di sangue e cartellini
cifre da disavanzi
avanzi da
ricucinare in maniera proponibile
ho risparmiato inesorabilmente
il fiato di accensioni
ho dato fondo agli anni cherubini
altre che andavano in carrozza, io no,
sempre appiedata.

e all’improvviso scalpita una voce
reclama l’attenzione
– noi che vestiamo nuvole d’inverno
e raggiere di sole nei capelli
dice
noi delle fisarmoniche francesi
noi?…
__sì proprio noi__
mi guardo intorno e vedo
l’ala della finestra a nord tremare un attimo
il lembo di una vita trattenuta
tendaggio approssimato
e dimmi, dimmi allora

si tratta dei conteggi usucapione
se l’hai dimenticato
siamo giunti agli sgoccioli, devi recuperare
ogni strappo ogni lingua ogni registrazione
((((sonora))))
e
non ti sembri strano, anche gli slip-triangoli
in quiescenza. Ma c’era poca cera
non feci in tempo a dare forma al cuore
che già vennero a prendermi le foglie
in veste di guerrieri
un…

View original post 156 altre parole

Annunci

6 commenti

Lascia un commento
  1. gelsobianco / Lug 14 2016 05:33

    Sì, questa poesia andrebbe riproposta sempre. E’ splendida.
    Hai ragione, Mauro.
    Spero tu stia bene.
    Un sorriso
    gb

    • miglieruolo / Lug 14 2016 07:58

      Il 12 sono stato operato. Oggi, del tutto svanita l’anestesia, inizio a sentire qualcosa, ma il peggio é passato. Ne avrò per un mese, un mese e mezzo. In piú di una prima settimana di RIPOSO assoluto. L’umore é ottimo. Migliorato, guarda caso, dall’incontro con una delle poesie più valide di Cristina Boves,il Titolo una poesia essa stessa. Spero in autunno di trovare le energie necessarie per lavorarci ancora su. Sulle sue e sui fulmini poetici di Luciana Riommi. Che saluto con calore fraterno.
      Adesso ti ci metti anche tu, Gelsobianco, ad alimentare il buon umore. Vuoi vedere che a furia di incontri felici, davvero, nonostante i tanti inconvenienti, miei e della coniuga, riprendo a lavorare?

      • cristina bove / Lug 14 2016 11:52

        te lo auguro con tutto il cuore

      • gelsobianco / Lug 14 2016 22:47

        Oh, io ti auguro gli incontri più felici che possano farti stare bene subito.
        E tante poesie di Cristina che sono così belle.
        Concordo con te. Il titolo è già una poesia.
        Sai, non sapevo nulla di quello che ti stava accadendo, ma ieri notte ho sentito che volevo/dovevo passare da te. E’ vero quello che ti sto scrivendo. Io ho strane “sensazioni”…
        I miei auguri di cuore per te e per chi è accanto a te.
        A presto.
        Un sorriso vero
        gb

  2. cristina bove / Lug 14 2016 07:07

    grazie, Mauro
    e grazie, gb

    • gelsobianco / Lug 14 2016 22:48

      grazie a te, Cri
      🙂
      gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: