Skip to content
9 marzo 2017 / miglieruolo

Di tarature e cavità sommerse

cestino - by criBo

Da quando scrivo ho cestinato il mondo
e mi nascondo qui per scomparire
come un bambino che si copre gli occhi

ho scritto cose già contaminate
le sedie sono vuote
_ la presenza è un referto d’attenzione_
devo imparare l‘arte del non dire
vissi
nella perfetta lingua del nonsenso
pensando che si è buchi di ciambelle
_coperte d’entusiasmo: adipe e affini_

io sono qui
tragitto d’aria e metri cubi di…

mi lascio sola
prima che il mondo mi separi da…

 

***

Allora è arrivato il momento di ricominciare. Hai dato tanto e sembra nulla. Il mondo sarà un altro dopo di te. Tra le tante ricchezze l’unica, a parte l’amore, è la poesia. Ma c’è o non c’è differenza tra una l’altra? tra amore e poesia?

Noi qui, ci dice il poeta, siamo a un passo. Un altro dato ancora, gli tengo bordone, e arriveremo al punto dell’abisso; non ci resterà altro, allora, che la salvezza dell’amore.

Mauro Antonio Miglieruolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: