Vai al contenuto
19 marzo 2018 / miglieruolo

ma di che parla la poesia?

leggere riflettere scrivere

 

1.

ti ho vista rovistare l’ombelico
fino in fondo
ma tu, sorella, sollevi mai la testa
per guardarti intorno?

 

2.

c’era tutto quella sera – anche al mattino –
l’erba, la terra, i crochi, le viole
il sole un po’ nascosto, eh… la luna
sicuramente inargentava il mare
– e sottocosta naviga l’amore.
intanto dalle stelle grandina bellezza
e piovono rovesci di emozione

– come lo dici ai senzatetto
d’immaginarsi la tua primavera?

 

 

 

 

 

View original post

2 commenti

Lascia un commento
  1. lallaerre / Mar 19 2018 19:11

    Grazie Mauro, sono contenta che tu l’abbia apprezzata.

  2. cristina bove / Mar 22 2018 08:47

    nei miei viaggi a circuito ridotto, questa è una bella pausa sulla bellezza della poesia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: