Skip to content
24 marzo 2017 / miglieruolo

La Fattoria degli Umani

& La Fine del Gatto

di Ali Shams

Scrittore iraniano.

Andateci.

*

23 marzo 2017 / miglieruolo

Sui cancelli del mondo di Cristina Bove

dal blog di cristina bove

cancelli - by criBo

 

si aspettava
che con il grigio delle mezze voci
arrivasse l’avviso di sgombrare
nessuno aveva mai saputo quando

  si stava appesantiti dai ricordi
_la memoria è il rovello degli umani_

nelle amnesie pietose si sperava
ci si ammalava di pensieri morti
si piangevano i vivi già mancanti
d’altronde s’era giunti a fine giorno
finivano le strade
e tutte conducevano al confine

apparivamo stanchi
avevamo rifatto tante volte
il letto e ripulito le soffitte
sembrava d’esser vuoti, si sostava
su minuscoli punto di contatto
_ respiri in equilibrio sulle punte_

in un accordo tacito fingemmo
di non esserci accorti di morire
un tanto al giorno

 

***

Terribile e meraviglioso, la morte ricondotta al ben poco che rappresenta, al poco d’ogni giorno, ogni giorno una occasione. A ben pensare la morte è una, la vita mille, forse milioni. Se non si apporfitta di questi mille, allora ci si inguaia forte.

Grazie d’avercelo ricordato.

Mauro Antonio Miglieruolo

22 marzo 2017 / miglieruolo

La Fattoria degli Umani

& La Fine del Gatto

di Ali Shams

Scrittore iraniano.

Andateci.

*

22 marzo 2017 / miglieruolo

Sette suggestioni sulle opere di Yerka – 8: Atlantide

(Appendice)

Di Mauro Antonio Miglieruolo

***

Sono tante le isole, tante quanto i pensieri e le illusioni. Nel numero dei ricordi, milioni, milioni di milioni, il peso d’infinite vite e d’una sola. Sogni e chimere come granelli di sabbia, come la polvere che attraversa il fascio di luce nella stanzetta tua d’adolescente ostruita dalla penombra; ogni essere dotato di inventiva possiede un baule inesauribile di paesaggi, città e realtà costruite a propria immagine e somiglianza che si porta dietro incurante di appesantirsi. A costo di condurre al fallimento l’azienda cosmica definita uomo. Ognuno con le proprie fatiche, concludente e inconcludenze. Leggi tutto…

22 marzo 2017 / miglieruolo

Il coraggio di essere felice

Lunanuvola's Blog

world can be scary

– Lo so che il mondo può essere spaventoso.

– Ma non temere, io starò al tuo fianco. – Lo so.

– Non hai bisogno di nasconderti. – Oh, non mi sto nascondendo.

– E allora perché sei qui tanto spesso? – E’ solo che mi piace stare con te.

– Oh. (amore amore)

Didascalia in diversi colori: TU MI HAI DATO IL CORAGGIO DI ESSERE FELICE.

Una delle tante, bellissime, piccole storie a fumetti di Guy Kopsombut. Scusatemi, ne avevo bisogno. Maria G. Di Rienzo

View original post

21 marzo 2017 / miglieruolo

Ne parlo martedì

Lunanuvola's Blog

Ormai su “Parliamone Sabato” e la sua doverosa chiusura (in un paese civile in cui i protocolli internazionali sull’uso dei media non solo si firmano, ma si implementano, un programma simile non sarebbe neppure mai venuto alla luce) avete letto di tutto e di più.

La misoginia prende molte forme, ma ridotto all’essenziale il messaggio comune a tutte è che le donne sono oggetti, cose, attrezzi, che esistono per soddisfare desideri altrui. E’ il messaggio principale della socializzazione di genere per le femmine ed era in effetti il messaggio principale e palese del programma in questione. Non ci dovrebbe essere, quindi, necessità di spiegare ANCORA le ragioni per cui la storia sulle “fidanzate dell’Est preferite dagli italiani” è stata rivoltante, ma poiché una massa di stralunati vaga sul web chiedendosi “se questi sono i veri problemi”, maledicendo le “femministe faziose” e suggerendo che le donne si sono risentite, ovviamente, perché…

View original post 420 altre parole

19 marzo 2017 / miglieruolo

Politica estera femminista

Lunanuvola's Blog

(“Why a Feminist Foreign Policy Is Needed More Than Ever”, di Margot Wallström – in immagine – Ministra degli Esteri della Svezia, IPS – 7 marzo 2017. Trad. Maria G. Di Rienzo.)

margot wallstrom

Ultimamente, il mondo ha la tendenza a presentarsi in sfumature sempre più cupe. In molti luoghi la democrazia è messa in questione, i diritti delle donne sono minacciati e il sistema multilaterale che ci sono voluti decenni a costruire è indebolito.

Nessuna società è immune da contraccolpi, specialmente non in relazione al genere. C’è continuo bisogno di vigilanza e di persistente pressione affinché donne e bambine godano pienamente dei diritti umani.

Questo è il motivo per cui io, quando ho assunto la carica di Ministra degli Esteri oltre due anni fa, ho annunciato che la Svezia avrebbe seguito una politica estera femminista. Oggi, quella politica è più necessaria che mai.

Il mondo è lacerato da conflitti che sono…

View original post 699 altre parole