Skip to content
18 agosto 2016 / miglieruolo

Altrettanto a lei, signore

Lunanuvola's Blog

(“Fat Bodies Are Not Public Property”, di Ragen Chastain, 4.8.2106, trad. Maria G. Di Rienzo.)

Io stavo correndo e lui stava andando in bicicletta. Siamo arrivati l’uno verso l’altro a un passaggio stretto fra un lampione e una fermata dell’autobus. Io mi sono fermata e gli ho fatto segno di passare.

Lui invece ha frenato, mi ha bloccato il passaggio e ha cominciato a parlare. Mi sono tolta le cuffiette e questo è ciò che è seguito.

LUI: Mi faccia un favore, non perda troppo peso.

IO: Non sono per niente interessata a perdere peso, ma comunque non sono davvero affari suoi.

LUI (frustrato): Guardi che era un complimento.

IO (non intendendo offrire punti premio per il paternalismo): No, era il tentativo di suggerire che io dovrei formare il mio corpo basandomi sulle sue preferenze.

LUI: La sa una cosa, vada affanculo e buonanotte.

IO: Altrettanto a lei, signore.

Ursula3

Uno…

View original post 271 altre parole

17 agosto 2016 / miglieruolo

Personale nascosto

Lunanuvola's Blog

hidden figures

Questo film – “Hidden Figures”, che si può tradurre come “Personale nascosto” o come “Personaggi nascosti” – uscirà nel gennaio 2017 e si basa su una storia vera: le attrici che vedete sul poster (Taraji P. Henson, Octavia Spencer e Janelle Monáe) interpretano tre delle donne afroamericane che lavoravano come matematiche e ingegnere per la NASA negli anni ’60 dello scorso secolo.

Tali professioniste sono state i “computer umani” che hanno calcolato le traiettorie per le prime missioni nello spazio (come quella dell’astronauta John Glenn). All’epoca i computer di metallo non erano i grado di eseguire calcoli matematici di altissimo livello come quelli necessari al mettere in orbita un’astronave.

Octavia Spencer ha detto al New York Times che il film la appassiona perché si concentra specificatamente sulle storie delle donne, mentre di solito sono gli uomini a essere al centro dell’attenzione nelle storie sulla “corsa allo spazio” che durante il…

View original post 235 altre parole

16 agosto 2016 / miglieruolo

La casa della trasgressione

Lunanuvola's Blog

casa fungo

So che ultimamente “Il Resto del Carlino” non se la passa bene quanto a fama, ma non riesco davvero a capire chi abbia autorizzato la pubblicazione dell’articolo che passo a illustrarvi. Se il caporedattore o il direttore credevano che il giornale ci avrebbe fatto una bella figura si sono sbagliati.

Data: 14 agosto 2016

Il titolo recita: Saludecio, la villa del sesso.

Occhielli: Arrivano da tutta Italia / Il nostro viaggio nella villa della trasgressione del piccolo borgo.

Letto bene le parole che ho messo in grassetto? Il nostro viaggio NELLA villa ecc. Ma il fatto è che nella villa i “giornalisti” non entrano affatto. Perciò descrivono le stradine e i campi, macchine che vanno e vengono e la folgorazione del trovarsi davanti a “Una maxi villa che sembra arrivata direttamente da Beverly Hills, circondata da un parco con tanto di piscina, gazebo, lettini, statue greche, e da un muro…

View original post 439 altre parole

14 agosto 2016 / miglieruolo

Sorella mia

Lunanuvola's Blog

La memoria non svanisce, l’innocenza non si rigenera e la fiducia è dura da ricostruire per chi è stata tradita così tante volte. Ma la tua parola ha frantumato falsi specchi e nulla riflette più la tua immagine in modo distorto. Da qui si può ricominciare.

Nuovi pensieri verranno.

Laverai via il dolore in una cascata di luce, di aria, di pioggia.

La fiamma nel tuo cuore traboccherà da te in sogni e aspirazioni.

Come me, che ho imparato a creare e dare quel che non avevo mai ricevuto, come me scoprirai che il pozzo non era vuoto e attingerai all’acqua della vita volontariamente e liberamente.

Dirai: ora strappo questa pagina nera dal libro che io sono.

Saprai: che ogni volta in cui ti hanno rinchiusa il tuo spirito restava libero.

Riconoscerai: ogni cicatrice come una medaglia al tuo coraggio.

Sentirai: il ritmo del tamburo, profondo dentro di te, che…

View original post 215 altre parole

14 agosto 2016 / miglieruolo

Come voglio e quando voglio

Lunanuvola's Blog

Io agisco come voglio quando voglio e rido in faccia a chiunque tenti di definire il mio valore come donna.

Come la società mi vede è irrilevante, come io vedo me stessa è ciò che in ultima analisi importa di più.

Mohadesa Najumi (in immagine)

mohadesa

N.B. Di questa straordinaria giovane femminista, che attualmente sta scrivendo un libro, ho tradotto in passato due poesie. Mohadesa ha finito di studiare in Olanda e forte dei suoi due diplomi universitari – il più recente conseguito ad Amsterdam, il precedente a Westminster – ora fa la ricercatrice (geopolitica, democrazia, cambiamento sociale, globalizzazione, laicità, razzismo) e vive a Londra. La sua frase sulla “validazione” tradotta qui sopra è stata condivisa a livello internazionale innumerevoli volte da studiose e artiste.

View original post

14 agosto 2016 / miglieruolo

Ne parliamo dopo

Lunanuvola's Blog

Gentili lamentosi signori, invece di passare il tempo in dispute con le donne su internet – senza ascoltare una sola parola di quel che dicono e insultandole continuamente – perché non vi mettete a discutere con i vostri pari maschi e chiedete qual è il motivo che fa sentire così tanti di loro legittimati a esigere sesso da donne che non hanno voglia di farlo, o quantomeno non hanno voglia di farlo con loro? Nemmeno le prostitute sono eccitate all’idea di saltare nel vostro letto, dovete pagarle affinché fingano di esserlo.

Lei non ti vuole? Storia chiusa. Semplice. Vai a casa e ti arrangi, non dovrebbe essere difficile.

Il “benessere” sessuale di un uomo è sua responsabilità esclusiva. Se questo vi fosse chiaro, non continuereste a tormentare donne che chiedono solo di essere lasciate in pace.

La cosa buffa è che strillate indignati di non essere stupratori e di sentirvi…

View original post 330 altre parole

13 agosto 2016 / miglieruolo

E’ la crisi d’identità, baby

Lunanuvola's Blog

Noterete, al termine di questo scritto, una lista in colore diverso. Trattasi di una parte delle notizie riguardanti la violenza contro le donne apparse sulla stampa dal 22 luglio al 7 agosto 2016.

Come sempre accade quando ce ne sono “troppe” in un periodo di tempo ristretto e non si può evitare la questione essa diventa “l’emergenza femminicidio” (di cui anche il nostro governo si occuperà a tambur battente… in settembre), fioccano gli autorevoli pareri di sedicenti esperti/esperte per cui “la parità è stata raggiunta e gli uomini sono in crisi d’identità”, mentre i diversamente cerebrati ululano: a) che è colpa degli immigrati; b) che le “feminaziste” complottiste e odiatrici di uomini danno la colpa al patriarcato demonizzando il genere maschile, dal che si originano lunghi sproloqui di – c) maschi “vittime” che evidentemente vivono prigionieri, soli esemplari del proprio genere, in un gineceo di incazzate nere o di donne…

View original post 1.365 altre parole

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 1.355 follower