Vai al contenuto
25 settembre 2018 / miglieruolo

La casa dei semi

Lunanuvola's Blog

(“In rural Paraguay, women are on the frontlines of a ‘race against time’ to save native seeds”, di Maria Sanz Dominguez – che ha anche scattato la foto di Ceferina Guerrero riprodotta qui – per Awid e Open Democracy 50.50, 11.9.2018, trad. Maria G. Di Rienzo.)

ceferina guerrero - immagine di maria sanz dominguez

A Chacore, a circa 200 chilometri di distanza dalla capitale del Paraguay Asunción, la 68enne Ceferina Guerrero cammina accanto a scaffali pieni di bottiglie di plastica e lattine accuratamente etichettate. Ognuna di esse contiene una varietà nativa di semi essenziali per la dieta delle comunità rurali.

Le etichette riportano i nomi in guarani, lingua indigena e seconda lingua ufficiale del Paraguay, così come in spagnolo. Guerrero presenta i semi con calore, come farebbe una madre con i propri figli: questo è un fagiolo, questa è una nocciolina, questo è mais.

Conosciuta come Ña Cefe nella sua comunità, Guerrero dice che il suo cognome (“guerriero”…

View original post 1.430 altre parole

Annunci
25 settembre 2018 / miglieruolo

Secoli bui

Lunanuvola's Blog

dark ages

Sai, c’è stata un’altra epoca

in cui la scienza non era presa sul serio

e la religione governava il mondo.

Li abbiamo chiamati secoli bui.

L’Espresso ha pubblicato ieri un’intervista al sacerdote Vilmar Pavesi, indicato come consigliere spirituale del ministro “della famiglia” Lorenzo Fontana. Le dichiarazioni di entrambi sembrano posizionarli abbastanza lontani nel tempo e nello spazio: in pratica scollegati dalla realtà e desiderosi di una replica del medioevo.

Le prime due frasi sono di Pavesi, la terza e la quarta sono state dette da Fontana in un’intervista concessa a La Stampa:

“C’è il diavolo dietro ogni peccato di superbia, di sensualità, di lussuria. L’omosessualità è un peccato contro natura. Istigato dal maligno.”

“In questa Chiesa vengono solo uomini perché ci vuole uno sforzo mentale per seguire la messa in latino.”

“Impediremo alle donne di abortire.”

“Abolirei le unioni civili, la famiglia è quella naturale.”

Se le gerarchie ecclesiastiche per…

View original post 192 altre parole

25 settembre 2018 / miglieruolo

Questa estate

Lunanuvola's Blog

Quest’estate è stata un susseguirsi di rivelazioni e illuminazioni (si fa per dire) fornite a noi comuni mortali da autorità (si sempre per dire) in campo politico, religioso o educativo. Sono riuscite a darci i brividi nonostante le alte temperature, mille grazie.

L’estate è finita, almeno ufficialmente. Oggi è l’Equinozio d’Autunno. Vale la pena di fare un sommario delle cose più clamorose che abbiamo appreso.

1. Quando un ponte crolla per mancanza di manutenzione e l’incidente uccide 43 persone e ne ferisce 9, i comportamenti giusti da tenere sono: presenziare a sagre distanti centinaia di chilometri, scrivere idiozie sui social media del tipo “brutta notizia, però ce n’è una di buona: abbiamo respinto un barcone di immigrati!” (se siete riusciti a farlo affondare va ancora meglio), farsi selfie sorridenti in televisione con il plastico dell’opera crollata – ciò segnalerà ai sopravvissuti e ai parenti delle vittime il vostro interesse e…

View original post 650 altre parole

25 settembre 2018 / miglieruolo

Kyz (Ragazza)

Articolo da ripresentare ogni mese per più mesi

Lunanuvola's Blog

zere

Zere Asylbek (in primo piano nell’immagine) è una diciannovenne del Kirghizistan che in luglio ha rilasciato il suo primo singolo in qualità di cantante. Il video relativo è uscito a metà settembre – https://www.youtube.com/watch?v=ivlRPb75-VU – e le ha già fruttato una valanga di insulti sessisti, soprattutto a sfondo religioso, e minacce di morte. Non sorprendente, visto che il suo paese ha un problema serio di violenza di genere, per il quale le donne “soffrono gravi e sistematiche violazioni dei loro diritti umani a causa di una cultura di rapimento, stupro e matrimonio forzato” (comunicato delle Nazioni Unite, 18.9.2018).

Naturalmente Zere sta anche ricevendo il sostegno e l’incoraggiamento da parte di molte sue connazionali e da comunità femministe in tutto il mondo. La sua canzone si chiama “Kyz” (“Ragazza”):

Vorrei che il tempo passasse, vorrei che arrivasse un tempo nuovo

in cui non mi fanno prediche su come devo vivere la…

View original post 525 altre parole

25 settembre 2018 / miglieruolo

C’è qualcuno là fuori?

Lunanuvola's Blog

Mie care, miei cari: avete anche voi qualche problema nello stare a guardare la democrazia italiana mentre muore? Credete sia possibile rianimarla? Perché quella in cui stiamo vivendo è ormai un’oclocrazia (“governo/potere della folla”, Polibio – Storie, Libro VI) in cui politici “desiderosi di preminenza, non potendola ottenere con i loro meriti e le loro virtù” adulano e allettano le masse stimolandone sentimenti gretti e paure con rozza – e più spesso che no sgrammaticata – retorica; infine, “quando sono riusciti, con la loro stolta avidità di potere, a rendere il popolo corrotto e avido di doni, la democrazia viene abolita e si trasforma in violenta demagogia”. Le azioni di governo che ne conseguono sono prive di raziocinio, volubili, volgari, irresponsabili, ignoranti, dannose e inefficaci. Le minoranze finiscono immediatamente sotto tiro. I diritti umani diventano concessioni ai meritevoli (id est lecchini – parenti – amici – sodali). Le tutele alla…

View original post 275 altre parole

25 settembre 2018 / miglieruolo

Casa di bambole

Lunanuvola's Blog

(“Sex dolls show us what men want from real women — we should pay attention”, di Megan Walker – in immagine – Direttrice esecutiva del London Abused Women’s Centre, 8 settembre 2018, trad. Maria G. Di Rienzo.)

megan walker

Non importa quanto la impacchetti, la imbellisci o la scrolli via come innocua, quell’oggetto inanimato che è una “sex doll” è il mero riflesso di ciò che gli uomini si sentono autorizzati a fare alle donne.

La scorsa settimana è uscita la notizia che un “bordello con sex dolls” stava per aprire a Toronto. Nel mentre istanze legali hanno bloccato Aura Dolls dall’aprire nel luogo previsto, lo stallo è solo temporaneo.

Le bambole di silicone sono il più recente prodotto che nel mercato diretto a soddisfare le fantasie alimentate dalla pornografia degli uomini. Come pubblicizzato da Aura Dolls: “ogni buco presenta consistenze, creste e strettezze differenti e uniche, per darti le intense sensazioni…

View original post 697 altre parole

18 settembre 2018 / miglieruolo

ingombrante

Con il tuo perdono, Luciana. Per non avertelo preventivamente richiesto.

leggere riflettere scrivere

 

minuscolo, ma ingombrante, a volte mi distrae,
per le sue storie, i suoi malanni e piccoli malori
eppure di pesantezze qui ce n’è d’avanzo.
ci sarebbe da dire delle banalità e gli orrori
sbattuti in faccia senza parsimonia
ovunque
non sempre decifrati
ma peggio ancora quando sai perché
succede questo e quello
succede e sai perché il dolore è rabbia
per questo fallimento
dell’occasione offerta da una casualità :
è stato il caso a fare la coscienza
ma dopo
dopo è l’ingombro anomalo dell’io
a farci responsabili se è storia d’incoscienza.

 

 

View original post